BREVE STORIA

Nel periodo in cui è vescovo Mons. Italo Benvenuto Castellani prende corpo il progetto di accogliere da parte della Diocesi la donazione del Monastero di S. Caterina. Una parte di esso verrà dato in uso all’Opera di Santa Teresa di Ravenna; l’altra parte diverrà la nuova Casa del Clero formata da alcuni appartamenti per sacerdoti autosufficienti e un reparto per lungodegenza con possibilità di servizi sanitari dell’attigua Opera.

Il 26 novembre 2003 nella Sala “S. Carlo” alla presenza del Vescovo di Faenza- Modigliana Mons. Italo Benvenuto Castellani e dell’Arcivescovo di Ravenna-Cervia Mons. Giuseppe Verucchi viene presentato il progetto del nuovo complesso dall’Architetto Roberto Ravagli. Al termine dell’anno 2003 viene chiusa la “Casa del Clero” di Via Campidori 10 ove erano rimasti ospiti quattro sacerdoti: Antonelli Domenico, Bianchedi Domenico, Fenati Stelo e Liverani Vittorio. Questi sacerdoti vennero trasferiti alla Casa di Riposo Santa Caterina in Via Bondiolo negli appartamenti riservati agli ospiti.

Durante il servizio episcopale di Mons. Claudio Stagni prende avvio il cantiere di costruzione della “ Nuova Casa del Clero” annessa alla struttura dell’ Opera Santa Teresa di Ravenna a Faenza. con la posa della prima pietra il 3 maggio 2008.

Il 25 giugno 2016 viene inaugurata la nuova sede della “Casa del Clero Card. Amleto Giovanni Cicognani” in Via Bondiolo 42 ad opera del Vescovo della Diocesi di Faenza-Modigliana Mons. Mario Toso che nella sua prima lettera pastorale “Misericordiosi come il Padre” auspicava essere una via di misericordia per il clero diocesano.

DIRETTORI (dal 1949 al 2016)

2016
Don BAGNOLI PAOLO
2004-2016
Mons. CHIARI ELVIO
1991-2003
Mons. ANTONELI DOMENICO
1984-1989
Mons. BABINI REMO
1972-1984
Mons. BIANCHEDI DOMENICO
1964-1972
Mons. BABINI REMO
1949-1964
Mons. COSTA PIETRO

MISSIONE E OBIETTIVI

È UN’OPERA CHE, FONDANDOSI SULLA CARITÀ DI CRISTO, INTENDE ESSERE UNA COMUNITÀ, IN CUI LE ATTIVITÀ QUOTIDIANE NE ESPRIMONO LA NATURA CONVIVIALE E COMUNIONALE.

La Casa del Clero intende venire incontro ai bisogni umani e spirituali, assistenziali e sanitari dei presbiteri secondo lo spirito dello Statuto della Casa del Clero cardinale Amleto Giovanni Cicognani.

I presbiteri accolti in questa dimora saranno chiamati a continuare il ministero sacerdotale nel servizio loro affidato dal Vescovo. Nell’esercizio di questo ministero sacerdotale, che per sua natura continua anche quando le facoltà intellettive e le forze saranno indebolite, i presbiteri accolti si faranno aiutare dagli altri fratelli sacerdoti, diaconi e laici.

La Casa del Clero risponde dunque a criteri ed obiettivi che sono in sintonia con il servizio della carità, espressione irrinunciabile dell’essenza della Chiesa (Benedetto XVI, Deus Caritas est n. 25).

La missione della Casa del Clero è l’accoglienza di presbiteri, diaconi e laici che hanno servito la Chiesa e, in modo particolare, di quanti presentano situazioni di fragilità e di non autosufficienza, predisponendo l’assistenza e i servizi di cui necessitano.

Si struttura attorno a un modello di condivisione e di comunione.

Casa del Clero
“Card. Amleto G. Cicognani” | Via Bondiolo, 42 48018 Faenza (RA) | Tel. 0546.661396 | casaclerofaenza@gmail.com | C.F.: 81001530393
Privacy | Cookie Policy